Buon San Valentino!


cuore.png
Anche in Italia, come in molti paesi del mondo, il 14 febbraio si celebra San Valentino, il patrono degli innamorati.

Ma conoscete le origini di questa festa?

E come la celebrano gli innamorati in Italia?

 

 


ejercicio de comprensión lectora – fíjate especialmente en las palabras y expresiones en negrita

L’origine della festa di San Valentino è poco “romantica” e, come succede spesso (ad esempio col Natale), ha delle radici pagane che la Chiesa cattolica ha cercato di far dimenticare.

San Valentino è stato un vescovo (obispo) nato e vissuto a Terni, una città dell’Italia centrale, tra il II e il III secolo (siglo) d.C.

Due secoli più tardi, i padri della Chiesa decidono di consacrare il 14 febbraio al culto di San Valentino per sostituire un’antica festa pagana in onore del Fauno Luperco, dedicata alla fertilità, chiamata Lupercus e considerata immorale.

Durante il IV secolo, le celebrazioni dei Lupercali si svolgono infatti il 15 febbraio, quando ci si prepara per la stagione della rinascita (la primavera).

Oltre ai sacrifici propiziatori e allo spargimento (esparcimiento, derramamiento) di sangue per le strade di Roma, hanno luogo (tienen lugar) anche altri riti e festeggiamenti sfrenati (desenfrenados) in contrasto con la morale cristiana: uomini e donne che adorano la divinità sono accoppiati (emparejados) a sorte per convivere durante un anno intero e portare a termine il rito della fertilità.

Un’altra tradizione poco apprezzata dalla Chiesa è quella delle matrone romane che si fanno (se dejan) frustare (azotar), volontariamente e in pubblico, dai giovani devoti al Fauno Luperco, completamente nudi (desnudos).

Sulla vita di San Valentino ci sono molti aneddoti, ma è dei paesi anglosassoni la leggenda secondo la quale il santo era solito (solía) donare un fiore ai visitatori del suo giardino; tra due di questi visitatori nasce un amore così felice che altre coppie seguono il loro esempio e San Valentino dedica un giorno all’anno a benedire (bendecir) tutti i matrimoni.

Nel XIV secolo Geoffrey Chaucer scrive un poema per le nozze tra Riccardo II e Anna di Boemia, in cui associa il classico Cupido con San Valentino.

Nel XIX secolo in Gran Bretagna e negli USA nasce la tradizione di scambiarsi biglietti (tarjetas) romantici, che poi poco a poco sono accompagnati o sostituiti da regali.

E come si festeggia San Valentino in Italia?
Si festeggia come in quasi tutto il mondo: gli innamorati si scambiano i classici regali: mazzi (ramos) di fiori, cioccolatini…

Il 14 febbraio si festeggia in particolare a Terni, città natale del santo, e in molte altre città di cui San Valentino è il santo patrono.


… Allora, siete pronti per festeggiare domani il giorno di San Valentino, la festa degli innamorati?


Potete scoprire qui tante altre feste tradizionali italiane 🙂

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s