Le regioni d’Italia


mappa italia.pngBuon lunedì e buona settimana a tutti!

Oggi dimentichiamo un po’ la lingua italiana, con la sua grammatica e il suo vocabolario, e ci dedichiamo invece a conoscere qualcosa in più sul paese e il suo territorio.

Sai quante sono le regioni italiane? E quali sono i capoluoghi (capitales)? Quali sono quelle che hanno più abitanti?

Cominciamo! Le regioni d’Italia sono…


 

… sono 20: ecco la mappa con i nomi di ciascuna:

regioni.jpg

Alcune di queste regioni ti saranno familiari: se hai visto il film “Il padrino”, sicuramente conosci la Sicilia;
se ti piace il mare, magari conosci la Sardegna…

Io sono nata in una regione del nordest, il Veneto.
Non conosco bene il sud Italia: al massimo sono arrivata in Campania, mentre ho visitato più di una volta la Toscana.

 


Ecco l’elenco completo delle venti regioni (in ordine alfabetico) con i rispettivi capoluoghi (ojo: en Italia también existe la palabra “capitale”, pero solo se utiliza para denominar la capital de un país: Roma è la capitale d’Italia; para cualquier otra área geográfica menor, como una región o una provincia, se utiliza “capoluogo”: Firenze è il capoluogo della Toscana).

Regione Capoluogo
Abruzzo L’Aquila
Basilicata Potenza
Calabria Catanzaro
Campania Napoli
Emilia-Romagna Bologna
Friuli-Venezia Giulia Trieste
Lazio Roma
Liguria Genova
Lombardia Milano
Marche Ancona
Molise Campobasso
Piemonte Torino
Puglia Bari
Sardegna Cagliari
Sicilia Palermo
Toscana Firenze
Trentino-Alto Adige Trento
Umbria Perugia
Valle d’Aosta Aosta
Veneto Venezia

Adesso vediamo alcune curiosità:

La regione italiana con il maggior numero di abitanti è la Lombardia: ne ha più di 10 milioni!

La Sicilia non solo è l’isola più grande del Mediterraneo, ma è anche la regione più grande d’Italia: misura più di 25mila kilometri quadrati.

La regione più piccola, per superficie e numero di abitanti, è la Valle d’Aosta, che si trova all’estremità nordoccidentale del paese, sul confine con la Francia.

Per le proprie caratteristiche storiche e geografiche, alcune regioni italiane godono di uno statuto speciale, cioè hanno una parziale autonomia amministrativa e finanziaria rispetto allo stat. Le regioni italiane a statuto speciale sono 5: la Valle d’Aosta, il Trentino-Alto Adige, il Friuli-Venezia Giulia, la Sicilia e la Sardegna.

Tra le varie regioni d’Italia ci sono grandissime differenze non solo climatiche, ma anche culturali e linguistiche, dovute al fatto che fino a poco più di 150 anni fa… l’Italia non esisteva come paese, ma era diviso in vari stati e parte del suo territorio era stato spesso occupato da altri stati (come ad esempio la Francia, l’Impero austro-ungarico, o più indietro nel tempo il regno d’Aragona).

Nel caso della Valle d’Aosta e del Trentino-Alto Adige, oltre all’italiano vengono riconosciute come lingue ufficiali anche altre lingue: rispettivamente il francese e il tedesco.

In tutte le altre regioni solo l’italiano è riconosciuto come lingua ufficiale in ambito amministrativo, scolastico, ecc, ma esiste una grande varietà di dialetti anche all’interno della stessa regione. In alcuni casi questi dialetti vengono considerati vere e proprie lingue (il siciliano, il napoletano, il friulano…), ma si tratta di una definizione soggettiva basata su varie considerazioni sostanzialmente politiche e culturali.

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s