Formas y conceptos geométricos – Forme e concetti geometrici


avviso¡Buenos días y feliz lunes a todos!

Estrenamos julio con un post ligerito dedicado al vocabulario: hoy aprenderemos los nombres de las principales formas (geométricas o no tanto) en italiano.

 

Un post apto para adultos y niños 🙂


Empezamos con una canción dedicadas a las principales formas en italiano.

Después de ver esto, cuanto menos tendréis el autoestima por las nubes, por lo visto todos podemos cantar 😉

¿… a que Rovazzi no está tan mal en comparación?

Bueno, vamos a ver cómo se escriben estas y muchas formas más en italiano.

Empezamos por el elemento geométricos más pequeño: el punto.
Hasta aquí, bien: en italiano el punto se llama… punto (os lo dije que el post de hoy era ligerito).

Seguimos con la línea, que en italiano se llama… sí, lo habéis adivinado: ¡linea!

Ahora atentos que la cosa se “complica”, más que nada porque vamos a descubrir las demás palabras directamente en italiano:


Quando due linee si incontrano, formano un angolo.

La forma geometrica con meno angoli è il triangolo, che ha tre lati.
Ci sono diversi tipi di triangolo: il triangolo equilatero (che ha tutti i lati uguali), il triangolo isoscele (che ha due lati uguali) e il triangolo scaleno (che ha tutti i lati diversi).

Poi ci sono molte forme che hanno quattro lati: il quadrato, il rettangolo, il rombo, il trapezio

Aumentando il numero dei lati, cambia il nome delle forme:
5 lati > pentagono
6 lati > esagono
7 lati > ettagono
8 lati > ottagono
9 lati > ennagono
10 lati > decagono

… e così via fino all’infinito. Per comodità diremo che in genere sono tutti poligoni, cioè figure che hanno molti angoli.

Stavamo per dimenticarci di dire che c’è anche una figura che ha un solo lato e nessun angolo: qual è? Sì, avete indovinato: è il cerchio!

Fino a questo momento abbiamo parlato solo delle figure a due dimensioni, come quelle della canzone. Nella canzone però sono state citate anche delle forme che non sono geometriche. Ricordate quali sono?
Erano il cuore, la stella e il diamante. Altre forme di questo tipo, che sono piuttosto (más bien) dei simboli, possono essere ad esempio la mezzaluna, la spirale, la saetta… (el rayo).

Sommando la lunghezza dei lati di queste forme, possiamo calcolarne il perimetro; se poi conosciamo le formule corrette, possiamo calcolarne anche l’area.


Passiamo adesso alle figure solide, quelle a tre dimensioni,che occupano quindi un volume.

Ci sono di due tipi di solidi: i poliedri e i solidi di rotazione. Per fortuna li conosciamo con dei nomi più semplici!

Il cubo è formato da sei facce (caras) quadrate tutte uguali, possiamo dire che è la proiezione tridimensionale del quadrato.

La proiezione del rettangolo invece è il prisma. che ha tutti i lati paralleli ma non necessariamente della stessa lunghezza.

Poi c’è la piramide, con un poligono di base che può avere qualsiasi numero di lati.

Tra i solidi di rotazione, conosciamo tutti la sfera, il cilindro, il cono, vero?


Os lo dije que el post de hoy era facilillo… si sobrevivisteis a lo del triángulo isósceles, el resto tiene que haber sido un paseo 🙂

Que sigáis disfrutando de esta soleada semana de verano, ¡nos vemos en un par de días!

 

 

 

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión / Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión / Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión / Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión / Cambiar )

Conectando a %s