Ejercicio: congiuntivo imperfetto

biceps¡Buenos días!

Como de costumbre, aprovechamos que es casi viernes para practicar lo aprendido durante la semana; en este caso, vamos con algunas frases para poner en práctica el congiuntivo imperfetto que aprendimos el pasado lunes.

Sigue leyendo

Anuncios

Il congiuntivo imperfetto

dubbio¡Buenos días, amigos de Hablaitaliano!

Empezamos la semana con mucha energía y un tema algo avanzado para los que ya tenéis un nivel intermedio de italiano: el subjuntivo imperfecto.

Hace unas semanas ya introdujimos el subjuntivo, pero lo que vamos a ver hoy os será de muchísima utilidad en la construcción de frases elaboradas, para quedar como auténticos cracks del italiano 🙂

Sigue leyendo

Esercizio: l’imperfetto – Quattro amici al bar

Ascolta questa canzone di Gino Paoli, prestando attenzione ai verbi all’imperfetto:

 

Eravamo quattro amici al bar

Éramos cuatro amigos en el bar

Che volevano cambiare il mondo

Que queríamos cambiar el mundo

Destinati a qualche cosa in più

Destinados a algo más

Che a una donna ed un impiego in banca

Que una mujer y un empleo en un banco

Si parlava con profondità

Hablábamos con profundidad

Di anarchia e di libertà

De anarquía y de libertad

Tra un bicchier di coca ed un caffè

Entre vasos de coca cola y cafés

Tiravi fuori i tuoi perché e proponevi i tuoi farò.

Sacabas tus porqués y proponías tus harés

Eravamo tre amici al bar

Éramos tres amigos en el bar

Uno si è impiegato in una banca

A uno le contrataron en un banco

Si può fare molto pure in tre

Se puede hacer mucho también entre tres

Mentre gli altri se ne stanno a casa

Mientras los demás se quedan en casa

Si parlava in tutta onestà

Hablábamos con total honestidad

Di individui e solidarietà

De individuos y solidaridad

Tra un bicchier di vino ed un caffè

Entre vasos de vino y cafés

Tiravi fuori i tuoi perché e proponevi i tuoi però.

Sacabas tus porqués y proponías tus
peros.

Eravamo due amici al bar

Éramos dos amigos en el bar

Uno è andato con la donna al mare

Uno se fue con la mujer a la playa

I più forti però siamo noi

Pero los más fuertes somos nosotros

Qui non serve mica essere in tanti

Aquí no es que haga falta ser muchos

Si parlava con tenacità

Hablábamos con tenacidad

Di speranze e possibilità

De esperanzas y posibilidad

Tra un bicchier di whisky ed un caffè

Entre vasos de whisky y cafés

Tiravi fuori i tuoi perché e proponevi i tuoi sarò.

Sacabas tus porqués y proponías tus peros

Son rimasto io da solo al bar

Me he quedado yo solo en el bar

Gli altri sono tutti quanti a casa

Los demás están todos en casa

E quest’oggi verso le tre

Y hoy día hacia las tres

Son venuti quattro ragazzini

Llegaron cuatro chicos

Son seduti lì vicino a me

Están sentados ahí cerca de mi

Con due coche e due caffè

Con dos cocacolas  y dos cafés

Li sentivo chiacchierare

Les oía charlar

Han deciso di cambiare

Decidieron cambiar

Tutto questo mondo che non va

Todo este mundo que no va

Sono qui con quattro amici al bar

Estoy aquí con cuatro amigos en el bar

Che hanno voglia di cambiare il mondo

Que quieren cambiar el mundo

E poi ci troveremo come le star

Y luego nos encontraemos como las estrellas

A bere del whisky al Roxy Bar

Para beber whiskly en el Roxy Bar

O forse non c’incontreremo mai

O quizá no nos encontraremos nunca

Ognuno a rincorrere i suoi guai

Cada uno detrás de sus líos.


¿Prefieres un ejercicio tradicional? Aquí lo tienes.

 

Ejercicio: el imperfecto

¿Cómo y cuándo se usa el imperfecto en italiano?
Practicalo rellenando los verbos que faltan en este breve texto, insertándolos utilizando el tiempo imperfetto.

No te preocupes si no entiendes todas las palabras, concentra tu atención en los tiempos verbales.


Le mie vacanze da bambina:
Quand'(essere)ero bambina, ricordo che i miei genitori mi (portare) portavano in vacanza al mare.
Di solito ci (andare) andavano per due settimane alla fine di giugno, appena (finire) finiva la scuola e quando non c’(essere)era ancora troppa genté, né (fare) faceva troppo caldo.

 

A volte (andare) andavamo in un albergo familiare, altre volte (affittare) affittavamo un appartamento.
La nostra giornata tipica (cominciare) cominciava poco dopo le otto, quando (scendere) scendevamo a fare colazione.
Poco dopo le nove (andare) andavamo in spiaggia; i miei genitori (passare) passavano la maggior parte del tempo a dormire o a passeggiare, mentre io e mia sorella (giocare) giocavamo con la sabbia, (fare) facevamo castelli e (scavare) scavavamo grandi fosse.
Poi verso le dodici, (arrivare) arrivava l’ora di fare il bagno! (Essere) Era il momento più divertente della giornata. A me (piacere) piaceva tuffarmi nell’acqua, anche se era fredda; a mia sorella invece il mare (fare) faceva un po’ di paura.
Dopo una mezz’ora, ci (asciugare) asciugavamo e (tornare) tornavamo in albergo per il pranzo.
Alle quattro (tornare) tornavamo in spiaggia e ci (tuffare) tuffavamo subito in mare per il bagno del pomeriggio.

 

Quando (uscire) uscivamo dall’acqua, (essere) era ora di fare merenda, di solito con un bel gelato o a volte con un pezzo di noce di cocco del venditore che (passare) passava per la spiaggia.
Alle sei e mezza (iniziare) iniziava a calare il sole ed (essere) era ora di tornare in albergo, dove ci (fare) facevamo la doccia e ci (cambiare) cambiavamo per andare a cena. In Italia si cena presto, verso le sette!
Dopo aver cenato, ricordo che (andare) andavamo tutti insieme a fare una passeggiata per la città; a volte (comprare)compravamo qualche souvenir o qualcosa da mangiare.
E poi, ormai di notte, (tornare) tornavamo nelle nostre camere e (andare) andavamo a dormire in vista di una nuova giornata in spiaggia!
E tu? Ti ricordi cosa (fare) facevi da bambino durante le vacanze?


Essere = ser
Portare = llevar
Andare = ir
Finire = terminar, acabar
Fare = hacer
Affittare = alquilar
Cominciare o iniziare = comenzar, empezar
Passare = pasar
Giocare= jugar
Scavare = cavar
Arrivare = llegar
Piacere = gustar
Asciugare = secar
Tornare = volver
Tuffare = zambullir
Uscire = salir
Cambiare = cambiar
Comprare = comprar

 

Los verbos en el pasado: el imperfecto

¡Buenos días!
Hoy vamos a aprender los verbos en el tiempo imperfecto, que en italiano se llama nada más y nada menos que imperfetto.

Hasta aquí es fácil… y lo sigue siendo 🙂

Utilizamos el imperfetto, como en español, para hablar de acciones habituales o continuadas realizadas en el pasado.

En este ejemplo, vemos cómo se conjugan en el imperfetto los verbos regulares y el verbo essere (uno de los verbos irregulares más importantes):

 

Saltare

Leggere

Dormire

Essere

Io

Saltavo

Leggevo

Dormivo

Ero

Tu

Saltavi

Leggevi

Dormivi

Eri

Lui/Lei

Saltava

Leggeva

Dormiva

Era

Noi

Saltavamo

Leggevamo

Dormivamo

Eravamo

Voi

Saltavate

Leggevate

Dormivate

Eravate

Loro

Saltavano

Leggevano

Dormivano

Erano

 

Y para rematar, unos ejemplos:

Io quand’ero piccola leggevo più di adesso.

Tu l’anno scorso dormivi sempre fino a tardi. Eri sempre molto stanco!

Ho visto una signora che saltava per strada; si vede che era felice!

Dove eravamo rimasti? Ah, sì! Leggevamo il libro. E voi dormivate o eravate attenti?

I canguri saltavano tra gli arbusti; erano almeno cinque o sei.

 


… y ahora… ¡unos ejercicios!